PROGETTO DI RIUTILIZZAZIONE DEI VEICOLI OBSOLETI DOPO L'ESTINZIONE DEL PETROLIO

September 2007

MAXIMO GONZALEZ

PROGETTO DI RIUTILIZZAZIONE DEI VEICOLI OBSOLETI DOPO L'ESTINZIONE DEL PETROLIO

ProjectB presenta il prossimo progetto espositivo, nella sede di via Borgonuovo a Milano, protagonista sarŕ Máximo González, artista nato in argentina nel 1971 e residente in  Messico.

Per questo primo appuntamento in Italia, verrŕ presentato il Progetto di riutilizzazione di veicoli obsoleti dopo l'estinzione del petrolio, una serie di disegni a matita e acquarelli in cui González racconta la sua idea di futuro.

Come tutti i  buoni visionari, Mássimo González č nel futuro giŕ da molto tempo. Č giunto cosě a una prospettiva che lo ha portato a farsi domande circa il modo in cui ci rapporteremo agli eventi futuri che lui giŕ ora ci annuncia. E da tale prospettiva muove il suo progetto; un progetto di riutilizzazione di tutte le macchine che presto resteranno inutilizzate in seguito alla fine dell'era del petrolio. Un elicottero, un camion per trasportare soldati, una casa rotante, una nave merci, un missile, una camionetta, caschi di soldati, bombe a mano... La domanda che l’artista si pone, non dimenticando di dare alcuni “visionari” suggerimenti č: a cosa serviranno tutte queste cose quando il petrolio non esisterŕ piů?

Come un architetto, ha realizzato il suo Progetto di riutilizzazione di veicoli obsoleti dopo l'estinzione del petrolio mediante una serie di disegni a matita e acquarelli. Ciň che č organico viene disegnato e colorato mentre la materia inerme viene solo abbozzata in linee. Le annotazioni nella parte inferiore  descrivono la macchina in questione e la pianta che le viene accoppiata: e cosě nasce una piantagione di limoni sopra la prua di una nave passeggeri; dei fichi d'india in un barcone; un albero in una macchina sportiva; verdure, peperoncini, pomodori in vari altri contenitori.

Nell’ironia di Mássimo González si scorge una speranza… alla fine dell'era del petrolio, i governi degli stati, saranno capaci di abbandonare le loro ambizioni e lasciare che dalle interiora della guerra possano risorgere  i fiori e i frutti di cui il mondo ha bisogno?

Opere di González sono state esposte in Argentina, Paraguay, Uruguay, Messico, Stati Uniti, Spagna e Francia e piů di 15 sono le mostre personali, oltre ai progetti speciali, dedicati all’artista tra America e Europa.